Giochi per Bambini 2014

aggiornato al 10/04/2014

I giochi per bambini si svolgeranno presso la Scuola Elementare “Hurbinek” di Pinasca o presso la Piazza I.M.I (piazza mercatale).


Regolamento


Partecipanti:

Possono partecipare tutti i bambini, con regolare iscrizione ai “Giochi senza quartiere”, frequentanti la scuola elementare e media.

Le squadre saranno formate in base al quartiere di appartenenza, quindi in tutto ci saranno quattro squadre.


Formazione delle squadre:

Al termine delle iscrizioni l’organizzazione provvederà alla formazione di quattro squadre differenti ed equilibrate per ciascun gioco (una per Quartiere) in modo tale da garantire la partecipazione di tutti i bambini iscritti.

La composizione delle squadre sarà resa nota all’inizio del pomeriggio dei giochi, il 29/06/2014.


TIRO ALLA FUNE:

Due squadre di 8 persone ciascuna, si allineano ai due capi di una fune. Sulla fune è marcato il punto centrale; inoltre, viene marcato il punto su ogni lato distante 4 metri dal centro.

La sfida inizia con il punto centrale sistemato in corrispondenza del centro del campo da gioco; l'obiettivo di ogni squadra è tirare l'altra squadra dalla propria parte in modo che il punto marcato più vicino agli avversari attraversi il centro del campo.


GIOCO DEL FAZZOLETTO (Rubabandiera):

Si traccia una linea retta al centro del campo da gioco, e altre due linee equidistanti e parallele alla linea tracciata per delimitare la casa delle due squadre, composte rispettivamente da 8 giocatori. I giocatori di una squadra si allineano lungo la linea della propria casa, gli uni di fronte agli altri.

Ad ogni giocatore viene assegnato un numero in ordine progressivo partendo. Il porta-bandiera sta in piedi, ad un estremo della linea di mezzeria, e tiene con la mano la bandiera, cioè un fazzoletto o qualcosa di simile, con il braccio teso in avanti. A questo punto il porta-bandiera può chiamare un numero qualsiasi. Entrambi i giocatori delle due squadre corrispondenti al numero chiamato devono correre verso il porta-bandiera per rubare la bandiera, il che può avvenire in due modi: o afferrare la bandiera prima che lo faccia l'altro e arrivare all'interno della propria casa senza essere toccati dall'avversario, o, se non si riesce ad afferrare la bandiera per primo, toccare l'altro giocatore prima che arrivi nella sua casa. Alla squadra del giocatore che ruba la bandiera spetta il punto. Naturalmente non valgono contatti volontari violenti o in parti sensibili (testa, stomaco, ecc.)

Se per caso invece i giocatori afferrano contemporaneamente la bandiera il modo più comune per concludere il punto è annullarlo e procedere con un'altra chiamata. Una volta assegnato il punto, la bandiera torna al porta-bandiera, che potrà chiamare un altro numero. Vince la squadra che arriva per prima a 10 punti.

Il porta-bandiera può chiamare contemporaneamente due numeri. In questo caso il confronto non sarà uno a uno, ma la coppia di giocatori di una squadra contro la coppia di giocatori dell'altra squadra. Quando vengono chiamati due numeri, prima di uscire dalla casa uno dei giocatori chiamati dovrà salire sulle spalle dell'altro, e così andare a rubare la bandiera.


CORSA NEI SACCHI:

Per questo gioco ogni quartiere deve disporre di 4 bambini.

La gara consiste in una staffetta in cui ogni partecipante avrà il compito di correre attraverso piccoli saltelli con un sacco intorno agli arti inferiori. Il sacco in genere si protrae fino all’altezza della cintura ed è sorretto con le mani dallo stesso concorrente.

Ognuno dovrà percorrere avanti e indietro il tratto predefinito per poi “passare il testimone” al suo compagno e così via.

Vincerà la gara chi per primo riuscirà ad ultimare il percorso.


PALLA SCHIAVA (Palla Prigioniera):

Il gioco avrà inizio solo dopo che i capitani delle due squadre avranno effettuato il sorteggio. Il campo di gioco è diviso da una riga in due parti uguali. Ogni metà campo avrà una zona delimitata da un nastro bianco a terra chiamata prigione.

Si comincia a lanciare la palla contro i propri avversari e quando uno di loro viene colpito diventa prigioniero. Se però l'avversario colpito oppure un suo compagno riescono a bloccare la palla senza che cada a terra, allora chi ha lanciato la palla diventa prigioniero e si posizionerà dietro la linea di fondo del campo avversario. I giocatori colpiti e resi prigionieri, dalla nuova posizione, possono continuare a giocare e lanciare la palla contro i giocatori avversari per liberarsi, ma solo se questa supera la linea di fondo.

Se un prigioniero colpisce un avversario superando la linea, non vale perché c'è stata un'invasione di campo: si diventa prigionieri anche quando si invade il campo avversario.

Se un giocatore colpisce due o più avversari, sarà fatto prigioniero l'ultimo che è stato colpito.  Non valgono i lanci contro il viso o la testa, proprio per evitare che il gioco diventi pericoloso, quindi è consigliato mirare alle gambe.

Il gioco termina quando tutti i componenti di una squadra saranno resi prigionieri.


Punteggio finale:

Per ogni singolo gioco si stilerà una classifica parziale assegnando 5 punti al primo classificato, 3 al secondo, 2 al terzo e 1 all’ultimo.

Al termine del pomeriggio di giochi, verranno sommati i precedenti punteggi parziali dei singoli giochi stilando la classifica totale dei giochi per bambini e verrà assegnato il seguente punteggio per contribuire alla classifica finale dei Giochi:

  • alla 1^ squadra classificata verranno assegnati 5 punti
  • alla 2^ squadra classificata verranno assegnati 3 punti
  • alla 3^ squadra classificata verranno assegnati 2 punti
  • all’ultima squadra classificata verrà assegnato 1 punto

(i punteggi sopra indicati possono essere modificati con il "Potere della Girandola" o la "Maledizione del Framasun" descritti nel Regolamento Generale dei Giochi)


Scarica il Regolamento