Regolamento Generale 2014

aggiornato al 09/03/2014

Art. 1 - I GIOCHI e l'ORGANIZZAZIONE


Il “Comitato dei Giochi” di Pinasca, d’ora in poi denominato Organizzazione, istituisce i “Giochi senza Quartiere”, manifestazione sociale, sportiva e ricreativa senza fini di lucro che si svolgerà all’interno degli spazi/aree del Comune di Pinasca dal 20 al 29 Giugno 2014.


Art. 2 - SCOPO del TORNEO


Lo scopo dei “Giochi senza Quartiere” è quello di creare un momento di ritrovo per gli abitanti del paese ed è quindi fondamentale uno spirito d'armonia e di amicizia.

Non saranno  pertanto  accettati  atteggiamenti  eccessivamente  aggressivi  che  possano  ledere  l’incolumità  dei partecipanti e/o danneggiare lo spirito del torneo.


Art. 3 - DEFINIZIONE dei QUARTIERI


Il territorio del Comune di Pinasca è stato suddiviso in quattro zone identificate da confini dettagliati.

Ciascuna zona è denominata QUARTIERE.

I nomi dei 4 QUARTIERI sono i seguenti:


  • La Custera
  • I Pinacin
  • La Cesa
  • L’Orsa

La suddivisione del territorio sarà esposta al pubblico su apposita piantina.

Ad ogni Quartiere corrisponderà un colore e un simbolo e più precisamente:


  • La Custera :           AZZURRO             Bulè
  • I Pinacin :               VERDE                   Cusot
  • La Cesa :                 ROSSO                  Cucumber
  • L’Orsa :                    GIALLO                 Castagna

E' fatto obbligo, a ciascun partecipante, di gareggiare indossando la maglietta del proprio Quartiere fornita dall’Organizzazione.


Art. 4 - RAPPRESENTANTI di QUARTIERE


Per ogni Quartiere verranno scelti uno o più rappresentanti.

Essi hanno la possibilità di partecipare alla manifestazione.

Questi hanno la facoltà di comunicare all’Organizzazione eventuali violazioni ed atteggiamenti scorretti.


Art. 5 - RAPPRESENTANTI dei GIOCHI


Per ogni gioco verranno scelti uno o più rappresentanti, i quali svolgeranno il ruolo di rappresentanza della relativa disciplina.

Essi hanno la possibilità di partecipare alla manifestazione e anche alla disciplina che rappresentano.

Il ruolo che ricopre lo invita a rendersi disponibile per eventuali delucidazioni circa la disciplina di cui è referente.


Art. 6 - PARTECIPANTI ai GIOCHI / DISCIPLINE SPORTIVE


Possono partecipare ai “Giochi senza Quartiere” i residenti e/o domiciliati nel Comune di Pinasca.

La residenza anagrafica/domicilio dei partecipanti determina la “naturale” appartenenza ad un determinato quartiere in base alla suddivisione di cui all’art. 3.


Art. 7 - LISTA PARTECIPANTI ai GIOCHI / DISCIPLINE SPORTIVE


Saranno formate delle liste di partecipanti per ciascun Quartiere e gli iscritti potranno gareggiare solo per il Quartiere in cui sono stati inseriti, secondo le modalità di cui all’art. 3.

Per ogni singola competizione, oltre a codesto regolamento, vige il regolamento specifico del gioco.

Pertanto, si invitano tutti i partecipanti a prenderne visione sul sito internet dei Giochi (www.gsqpinasca.altervista.org) per evitare reclami o problematiche di qualsiasi genere.

L’Organizzazione si rende disponibile ad eventuali chiarimenti che dovessero rendersi necessarie.


Art. 8 - VERIFICA delle LISTE


E' facoltà dell’Organizzazione verificare l’appartenenza regolare dei partecipanti al proprio Quartiere ed intervenire insindacabilmente in presenza di violazioni alle norme.


Art. 9 - DIRITTO alla PARTECIPAZIONE


L’età minima richiesta è prevista dal regolamento di ogni singola competizione.

Ciascun partecipante può gareggiare in più giochi, nel numero massimo di 3 non contando il Ballo e il Canto, purché vagliate nell’apposito modulo d’iscrizione e consultabili nella LISTA PARTECIPANTI di cui all' art. 6.

Se un Quartiere non presenta o non raggiunge il numero minimo necessario di partecipanti verrà assegnato il punteggio minimo per quella disciplina.


Art. 10 - LIBERATORIA RESPONSABILITA'


Ogni singolo individuo che decide autonomamente di partecipare a qualsiasi gioco, competizione, sport ed iniziativa inerente alla manifestazione “Giochi senza Quartiere” è tutelato da assicurazione compresa nella quota d’iscrizione.

In ogni caso, l’organizzazione non si assume alcuna responsabilità (al di fuori della copertura assicurativa) per eventuali incidenti o danni a persone, animali e cose prima, durante e dopo le gare della manifestazione.

Si richiede lo stato di buona salute per la partecipazione alle gare.


Art. 11 - DECISIONI dell’ORGANIZZAZIONE


L’Organizzazione in caso di eventi straordinari come maltempo, impossibilità varie, ecc, può decidere in qualsiasi momento di modificare il calendario presentato.

Non è obbligatorio recuperare giochi, competizioni e sport eventualmente rinviati e/o sospesi.


Art. 12 - GIOCHI e DISCIPLINE SPORTIVE


Nella manifestazione “Giochi senza Quartiere” si svolgeranno i seguenti giochi/discipline sportive:



Le discipline potranno essere annullate nel caso l’Organizzazione non ravvisi la presenza di un numero minimo di partecipanti.


Art. 13 - CLASSIFICHE


Per ogni disciplina sportiva sarà stilata una classifica del gioco.


Alle varie discipline sportive saranno assegnati i seguenti punteggi:

  • 5 punti al primo classificato
  • 3 punti al secondo classificato
  • 2 punti al terzo classificato
  • 1 punto all’ultimo classificato

Per l’attribuzione dei punteggi di ogni singola disciplina consultare i relativi regolamenti.


A disposizione di ogni Quartiere esistono però 2 potenziali modifiche dei precedenti punteggi spiegati nei successivi art. 14 e art. 15.


La somma dei punti parziali di ogni Quartiere di ogni disciplina stilerà infine la classifica finale che decreterà a quale dei 4 Quartieri verrà assegnato il TROFEO Giochi senza Quartiere PINASCA 2014.


Art. 14 - Il “POTERE della GIRANDOLA”


Ogni Quartiere avrà a disposizione uno e un solo “Potere della Girandola”.

Questo “Potere della Girandola” può essere liberamente giocato dal Quartiere in qualsiasi disciplina proposta dall’Organizzazione, purché annunciandolo pubblicamente all’Organizzazione e agli altri Quartieri obbligatoriamente prima dell’inizio della stessa disciplina scelta.

Il “Potere della Girandola” consente, al Quartiere che l’ha giocato, di raddoppiare il punteggio parziale ottenuto dal Quartiere nella disciplina in cui si è scelto di giocarlo.

Ad esempio, il Quartiere X decide di giocare il “Potere della Girandola” nella disciplina Bocce e, se arriverà primo, otterrà 10 punti nelle Bocce, 6, se arriverà secondo, 4, se arriverà terzo, mentre, se arriverà ultimo, 2 punti.

Questi punteggi raddoppiati andranno comunque a contribuire nella classifica finale.


NON è consentito a ciascun Quartiere giocare nella stessa disciplina sia il “Potere della Girandola” sia la “Maledizione del Framasun”.


Art. 15 - La “MALEDIZIONE del FRAMASUN”


Ogni Quartiere avrà a disposizione una e una sola “Maledizione del Framasun”.

Questa “Maledizione del Framasun” può essere liberamente giocata dal Quartiere in qualsiasi disciplina proposta dall’Organizzazione, purché annunciandola pubblicamente all’Organizzazione e agli altri Quartieri obbligatoriamente prima dell’inizio della stessa disciplina scelta.

La “Maledizione del Framasun” consiste in una scommessa del Quartiere che lo gioca contro un altro Quartiere su chi tra i due alla fine di una determinata disciplina otterrà un punteggio maggiore nella classifica parziale di quella disciplina.

Se la scommessa avrà esito positivo, il Quartiere scommettitore raddoppierà il punteggio parziale ottenuto in quella disciplina, altrimenti rimarrà invariato il suo punteggio e non potrà giocare ulteriori “Maledizioni del Framasun”.

Ad esempio, il Quartiere X gioca la “Maledizione del Framasun” nella disciplina Cucina contro il Quartiere Y, ovvero scommette che alla fine della disciplina arriverà in una posizione di classifica superiore a quella del Quartiere Y.

Se ciò accade raddoppierà il punteggio, ossia, se arriva primo nella disciplina, otterrà 10 punti, se arriverà secondo e il Quartiere Y terzo o quarto otterrà 6 punti, se arriverà terzo e il Quartiere Y ultimo otterrà 4 punti, se arriverà ultimo avrà perso la scommessa e otterrà 1 punto soltanto come da art. 13.

In caso contrario, se il Quartiere X arriva in una posizione di classifica peggiore rispetto al Quartiere Y gli verrà solo attribuito il punteggio che gli spetta secondo l’art. 13.

Questi punteggi raddoppiati andranno comunque a contribuire nella classifica finale.


NOTA BENE: La “Maledizione del Framasun” ha la capacità di eliminare il “Potere della Girandola”, ossia nel caso di esito positivo della scommessa del Quartiere X che ha lanciato la “Maledizione” contro il Quartiere Y che ha giocato il “Potere” nella stessa disciplina.

Ad esempio, il Quartiere X lancia la “Maledizione del Framasun” nella disciplina Canto contro il Quartiere Y che contemporaneamente ha lanciato il “Potere della Girandola” sempre nella disciplina Canto.

Nel caso in cui, alla fine della competizione, il Quartiere X ottenga un punteggio maggiore del Quartiere Y il punteggio del Quartiere X, qualunque esso sia, verrà raddoppiato, mentre quello del Quartiere Y NON subirà modifiche annullando dunque il “Potere” utilizzato.

In caso contrario, se il Quartiere X non riesce ad avere la meglio sul Quartiere Y, il punteggio del Quartiere X NON subirà modifiche annullando dunque la “Maledizione”, mentre quello del Quartiere Y verrà raddoppiato essendo influenzato dal “Potere della Girandola”.


NON è consentito a ciascun Quartiere giocare nella stessa disciplina sia il “Potere della Girandola” sia la “Maledizione del Framasun”.


Art. 16 - NOTA FINALE


All’Organizzazione, di cui al precedente art. 1, è riservata altresì la possibilità, in qualsiasi momento ed a proprio giudizio insindacabile, d’intervenire a modificare ogni norma sia del presente Regolamento, sia dei regolamenti delle singole gare.


L’OBIETTIVO DELLA MANIFESTAZIONE E’ DIVERTIRSI, PARTECIPARE E STARE INSIEME


Qualora si verificassero episodi che vanno contro a quello che è lo spirito di questa manifestazione, l’Organizzazione interverrà escludendo dalla manifestazione le persone ree di atteggiamenti violenti/offensivi e penalizzando il punteggio del Quartiere.

Comportamenti violenti o antisportivi di un atleta nei confronti di altri atleti o dei giudici di gara saranno punibili con la squalifica dell’atleta che si sia reso responsabile del fatto.

Qualsiasi decisione spetta comunque all’Organizzazione in accordo con i giudici di gara e, se lo riterranno opportuno, squalificheranno l’atleta ed, eventualmente, il Quartiere sarà retrocesso all’ultimo posto in classifica per quel gioco.

Comportamenti violenti o antisportivi del Responsabile di Quartiere potranno anche comportare la squalifica dell’intero Quartiere con conseguente retrocessione all’ultimo posto nella classifica finale.


Si richiede pertanto, tenuto conto del carattere del tutto amatoriale e festoso della competizione, la cortese collaborazione e l’applicazione del giusto spirito di sportività tra i partecipanti.



Buona Partecipazione a tutti dal Comitato dei Giochi !!!




Scarica il Regolamento